EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Trump divide anche il Regno Unito: chi spera e chi no

London
London Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Rapporti difficili, ma in tempi di Brexit a Londra non sono pochi coloro che sperano in un secondo mandato del repubblicano

PUBBLICITÀ

Se Donald Trump lascerà la Casa Bianca a molti nel Regno Unito non dispiacerà più di tanto. A giugno del 2019, durante la sua visita ufficiale, lo statunitense ebbe il modo di insultare il sindaco di Londra ("è un fallito"), ma anche di assaporare l'antipatia liberamente espressa nei suoi confronti: dall'allora leader laburista Corbyn al presidente del parlamento Bercow, una lunga lista di persone gli ha augurato un non-benvenuto.

Ma a differenza di altri paesi europei, in tempi di Brexit il Regno Unito avrebbe qualcosa da guadagnare da altri quattro anni di Trump al potere. Un retropensiero nemmeno tanto nascosto dal ministro degli Esteri Raab, che promette con Washington "un ottimo accordo di libero scambio". Solo che la stipula di intese commerciali passa per la Camera, dove i repubblicani di Trump non hanno la maggioranza.

Il legame di Biden col Regno Unito passa attraverso le sue radici in Irlanda, dove vivono ancora oggi i suoi cugini. Un rapporto personale e familiare che di certo lo rende sensibile alle polemiche sui confini, vera spina nel fianco dei pro-Brexit. D'altra parte Biden a settembre aveva detto come la pensa: quasiasi accordo commerciale deve rispettare l'assetto dei confini.

"Seppure inaffidabili e imprevedibili, per Donald Trump i britannici sono comunque amici. Joe Biden invece non ha alcun rapporto, e non è detto che sia meglio. Sostenitore dell'ordine mondiale che conosciamo, Biden cercherà di ricostruire i ponti con l'Europa. E potrà rivelarsi interessato a un accordo comerciale con mercato unico europeo più che a uno con il Regno Unito", dice TadhgEnright, giornalista di Euronews.

Storicamente, il Regno Unito è il più stretto alleato degli Stati Uniti in Europa. Washington può sempre contare su Londra, anche quando il sostegno di Parigi e Berlino è meno sicuro. Un fattore che alla Casa Bianca, indipendentemente da chi la occupa, è conosciuto alla perfezione.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico

Irlanda del Nord: raggiunto un accordo con il governo del Regno Unito, fine al boicottaggio

Il governo britannico è accusato di spaventare gli immigrati per indurli a lasciare il Paese