ULTIM'ORA
This content is not available in your region

L'Austria chiede di evitare viaggi in Croazia, Kurz: "Il virus arriva con l'auto"

euronews_icons_loading
I turisti lasciano la Croazia
I turisti lasciano la Croazia   -   Diritti d'autore  DENIS LOVROVIC/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Il virus arriva in Austria con l'auto e Vienna annuncia nuovi controlli alle frontiere. Preoccupano soprattutto i viaggiatori in arrivo dai Balcani occidentali con la Croazia osservato speciale.

Il Ministero della Salute di Vienna ordina un aumento delle ispezioni alle frontiere con Italia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.

"Da questo lunedì chi rientra dalla Croazia dovrà presentare un test Covid negativo o farlo entro 48 ore - dice Alexander Schallenberg, ministro degli Esteri austriaco - E consigliamo vivamente a tutti gli austriaci che hanno programmato un viaggio in Croazia di non partire".

Da questo lunedì saranno offerti test gratuiti a quanti sono rientrati negli ultimi 10 giorni dalle coste croate che fino a qualche giorno fa mostravano flessioni del flusso turistico inferiori alle previsioni, del 25-30 per cento in meno rispetto all'anno scorso.

Nelle ultime 24 ore, Zagabria ha registrato 162 nuovi casi di Covid-19 e due decessi. Sulla costa adriatica soggiornano, in questo periodo, circa 900 mila turisti, in maggioranza stranieri.