ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Grecia punta - insieme a Ryanair - a salvare la stagione turistica

euronews_icons_loading
A passenger wearing a face mask to prevent the spread of the new coronavirus, stands on the deck of a ferry as it approaches the Aegean Sea island of Serifos
A passenger wearing a face mask to prevent the spread of the new coronavirus, stands on the deck of a ferry as it approaches the Aegean Sea island of Serifos   -   Diritti d'autore  Thanassis Stavrakis/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

"La Grecia dà il benvenuto al mondo". Questa è lo slogan del governo greco per introdurre le nuove condizioni seguendo le quali è possibile tornare a trascorrere le vacanze nella terra degli dei.

Gli alberghi di tutto il Paese aprono questo primo giugno. La parziale detassazione sui biglietti aerei e navali punta ad attirare i turisti stranieri.

"Il turismo rappresenta quasi un quinto dell'economia greca. La riapertura del settore è vitale per la ripresa del Paese - dice la giornalista di Euronews, Symela Touchtidou - Il governo afferma che il successo del paese nel contenere la pandemia è un passaporto di salute, sicurezza e credibilità per i visitatori. E spera di ottenere una fetta importante della domanda stagionale".

I voli internazionali per Atene e Salonicco riprendono il 15 giugno. I passeggeri di tutti gli aeroporti internazionali saranno accettati senza misure di quarantena, ad eccezione di quelli che volano dagli aeroporti che l'Agenzia per la sicurezza aerea dell'Unione Europea ha inserito nella lista delle aree ad alto rischio. Sono inclusi i passeggeri in arrivo da Belgio, Italia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti. I turisti provenienti da questi aeroporti dovranno seguire le procedure di test e quarantena già in vigore.

La maggior parte delle compagnie aeree ha già messo in vendita i biglietti per la Grecia, come conferma il direttore commerciale di Ryanair, David O'Brien:

La buona notizia nel caso della Grecia è che attirerà più del 50%, probabilmente vicino al 55% del traffico previsto e opererà circa il 90% di tutte le nostre rotte elleniche. Anche se alcune di esse con un numero inferiore di collegamenti.
David O'Brien
Ryanair

A partire dal primo luglio, le restrizioni si allenteranno ulteriormente. I voli internazionali saranno consentiti in tutti gli aeroporti e i visitatori saranno sottoposti a test a campione.