ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le parole del Direttore Generale dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro

euronews_icons_loading
Le parole del Direttore Generale dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro
Diritti d'autore  Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved   -   Michael Probst
Dimensioni di testo Aa Aa

La nostra inviata al Forum Economico internazionale di Davos (Svizzera) Isabelle Kumar ha incontrato diversi protagonisti di uno degli appuntamenti più esclusivi della finanza internazionale. L'incontro con Guy Ryder, Direttore Generale dell'ILO, Organizzazione Internazionale del Lavoro, chiarisce quella che è la sitazuazione del vecchio continente in merito alle dinamiche dell'occupazione. Il dato più allarmante dell'ILO sta nel numero dei disoccupati nel mondo che sarebbe di 188 milioni di persone.

Le considerazioni del Direttore Generale dell'ILO

Il problema delle disuguaglianze e della sottoccupazione resta veramente allarmante. "L'Europa è una delle buone notizie qui! Stanno facendo buone cose in Europa per riportare le persone al lavoro. Questo è buono. La cosa meno buona è che molti dei posti di lavoro che vengono creati si posizionano al livello più basso, i pacchetti di attività lavorative riguardano il settore dei servizi. Ciò significa che la crescita della produttività non è tutto quel che ci si può aspetterare. Inoltre i salari probabilmente nemmeno crescono. Quindi i benefici di tutto questo non sono forse così marcati come ci si potrebbe aspettare " Spiega Ryder.

Cos'è l'ILO

L’Organizzazione Internazionale del Lavoro è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere il lavoro dignitoso e produttivo in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza per uomini e donne. I suoi principali obiettivi sono: promuovere i diritti dei lavoratori, incoraggiare l’occupazione in condizioni dignitose, migliorare la protezione sociale e rafforzare il dialogo sulle problematiche del lavoro.

L’ILO è l’unica agenzia delle Nazioni Unite con una struttura tripartita: i rappresentanti dei governi, degli imprenditori e dei lavoratori determinano congiuntamente le politiche ed i programmi dell’Organizzazione. Forte dei suoi 186 Stati membri, l’ILO si prefigge di assicurare che le norme del lavoro siano rispettate sia nei principi che nella pratica.