ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Accordo nucleare sempre più fragile. Borrell: necessario preservarlo

Accordo nucleare sempre più fragile. Borrell: necessario preservarlo
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

La decisione di Francia, Germania e Regno Unito di lanciare il meccanismo di contestazione contro l'Iran nell'ambito dell'accordo nucleare accende il dibattito al Parlamento europeo. Il capo della diplomazia europea, Joseph Borell ha sottolineato l'importanza di mantenerlo vivo.

"Un fallimento nel preservare questo accordo non farà che aumentare le tensioni nella regione. Immaginate per un secondo quale sarebbe la situazione oggi se l'Iran avesse le armi nucleari", ha affermato.

I tre paesi firmatari hanno preso questa decisione in seguito all'annuncio dell'Iran di non voler più limitare il numero di centrifughe nucleari e di non voler rispettare le restrizioni operative sull' arricchimento dell' uranio.

Da quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si é ritirato dall' accordo siglato nel 2015, i partner europei hanno elaborato dei meccanismi per consentire agli attori internazionali di continuare a commerciare con l'Iran, ma senza successo.

Allestimenti di Malley era una delle persone che hanno negoziato l'accordo nucleare iraniano per conto dell'amministrazione Obama. Ritiene che il sostegno finanziario sia il modo migliore per impedire all'Iran di violare ulteriormente i termini dell'accordo.

"La questione gli europei in questo momento é capire su cosa dovranno concentrarsi i loro esperti: se c'è un modo per fornire dei benefici economici all'Iran contro la volontà degli Stati Uniti, o se é necessario il consenso degli Stati Uniti. In questo qual caso sarà più difficile perché sarà necessario mettere d accordo sia l Iran che gli Stati Uniti".

Adesso inizierà un periodo di discussioni di 15 giorni tra Iran, Russia, Cina e partner europei.

Questo potrebbe essere il primo passo verso la reintroduzione delle sanzioni internazionali contro l'Iran.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.