ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Skopje: "In un modo o nell'altro, entreremo nell'UE"

Skopje: "In un modo o nell'altro, entreremo nell'UE"
Dimensioni di testo Aa Aa

Uno stop, ora un'attesa, un processo lungo e difficile, tanta la delusione dei protagonisti.

Le ambizioni di Macedonia del Nord ed Albania di entrare nell'Unione europea sono state represse dal consiglio europeo di ottobre quando un'esigua minoranza di Stati membri, in primis Francia, ha detto no, reputando i tempi non maturi per avviare i negoziati di adesione. C'è chi vorrebbe che i destini delle due nazioni in questo percorso venissero separati.

Il ministro degli esteri della Macedonia del Nord,Nikola Dimitrov, pensa a livello di area balcania: "Io penso che il successo di una Nazione possa essere considerato un successo per l'intera regione - dice - Come vicini, e buoni vicini, noi crediamo che anche Tirana sia in grado di iniziare la sua avventura europea. Credo che l'ingresso di entrambi nella UE sia la soluzione migliore, dobbiamo tutti lavorare trovando un comune denominatore, ma se non è possibile ci serve una dinamica positiva, non negativa, e l'ingresso di uno è comunque meglio di niente".

Dopo il gran rifiuto di ottobre, pressing sulla nuova commissione

Non è detto che la strategia di proseguire in solitaria per Skopje sarebbe vincente; ciò che è certo è che molte capitali europee, e lo stesso ex presidente della commissione Jean-Claude Juncker, hanno reputato uno sbaglio chiudere ai negoziati per l'ampliamento ad est.

Ora il pressing di Macedonia del Nord ed Albania è sulla nuova commissione. Il ministro degli affari esteri di Skopje ha già incontrato il commsisario all'allargamento Olivér Várhelyi, ma si capisce che la strada è in salita: "Non credo che per la nostra regione ci sia un'alternativa. Suppongo che aderiremo all'Unione in un modo o nell'altro ma certo il percorso sarebbe più facile se avessimo degli amici e strumenti a supporto delle riforme".

In attesa di nuove da Bruxelles i due Paesi lavorano a rinsaldare l'alleanza regionale e con la Serbia hanno firmato una sorta di Schengen dei Balcani, un accordo che favorisce la circolazione di merci e persone nei tre Paesi.

Credo che l'ingresso di Albania e Macedonia del Nord nella UE sia la soluzione migliore, ma se non è possibile l'ingresso di uno è comunque meglio di niente
Nikola Dimitrov
Ministro degli esteri, Macedonia del Nord
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.