ULTIM'ORA

Messico: calcio machista, femministe in piazza contro il Club America

Messico: calcio machista, femministe in piazza contro il Club America
Dimensioni di testo Aa Aa

I movimenti per la parità di genere scendono in piazza contro la squadra di Città del Messico Club America.

Sul banco degli imputati i ragazzi della under 17 che hanno deriso, in un video, l'inno femminista 'El violador eres tu' che dal Cile sta spopolando in tutta l'America latina. Le attiviste scese in piazza hanno preteso le scuse della società.

Aldilà del video, giudicato unanimemente irrispettoso, in Messico i femminicidi sono un fenomeno in aumento che rimane in gran parte impunito. Nel 2018 sono state uccise 898 donne, un tasso di crimini superiore al Brasile dove è stata uccisa una donna ogni 100mila.

Club America ha annunciato l'apertura di un'indagine e minaccia misure disciplinari. Le sue squadre giovanili seguiranno un corso di sensibilizzazione sulla violenza contro le donne.

Violenza donne: 3529 femminicidi in America Latina nel 2018

Almeno 3529 donne sono state assassinate nel 2018 per motivi di genere in 25 paesi dell'America Latina e dei Caraibi, secondo l'Osservatorio sull'uguaglianza di genere in America Latina e Caraibi.

Quattro dei cinque dati più alti si osservano nei Paesi del nord dell'America centrale (El Salvador, Honduras e Guatemala) e nella Repubblica Dominicana.

La Bolivia ha registrato il tasso di 2,3 femminicidi per 100.000 donne nel 2018, il terzo più alto in America Latina e il più alto in Sud America. Al contrario, il Perù ha registrato un tasso di 0,8 femminicidi per 100.000 donne nell'ultimo anno, il dato più basso della regione.

Il Brasile mostra il più alto numero assoluto di femminicidi (1.206). Nei Caraibi, i femminicidi superano i 4 decessi ogni 100.000 donne in Guyana e Santa Lucia, secondo le informazioni riferite al 2017. Nel 2018, Trinidad e Tobago e Barbados sono stati i Paesi in testa alla lista, con un tasso pari a 3,4 morti per 100.000 donne.

'El violador eres tu', virale la performance femministe cilene

Spopola sul web, rilanciata dai social network, la performance di un gruppo di femministe cilene con un messaggio potente contro la violenza machista: 'El Violador eres Tu'' è l'inno nato da quattro donne del collettivo femminista "Las Tesis", originarie del porto cileno di Valparaiso.

Un'esibizione, nata con un profilo basso ma che ha contagiato migliaia di donne che l'hanno replicata dalla Francia alla Turchia, dalla Spagna al Perù. La canzone è scritta in spagnolo e la performance, esibita in decine di piazze in tutto il mondo, è stata ritmata da decine di migliaia di donne, disposte l'una accanto all'altra in fila e con la voce ferma.

I video sono ormai virali, ma hanno cominciato a circolare il 20 novembre, con la prima performance nelle strade di Valparaiso, a 120 km da Santiago. Cinque giorni dopo, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, un gruppo di donne ha recitato l'inno di fronte al Palacio de la Moneda, sede dell'esecutivo cileno.

Da quel momento la canzone ha fatto il giro del mondo, replicata per le strade di Londra, Parigi, Santo Domingo, Bogota', Buenos Aires, New York e Citta' del Messico in una chiara sfida alla cultura machista.

Amnesty International: "Il Messico ha violato i diritti umani"
"El violador eres tú"
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.