Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Arte: Paul Gauguin e il #MeToo fuori tempo massimo

Arte: Paul Gauguin e il #MeToo fuori tempo massimo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

"L’arte è o plagio o rivoluzione": in questa affermazione, attribuita a Paul Gauguin, c'è molto della sua produzione aristica, che sui ritratti si è soffermata in maniera non convenzionale. Ai volti di Gauguin è dedicata la mostra allestita alla National Gallery di Londra: circa 60 opere, molti autoritratti, provenienti dai musei di tutto il mondo.

"C'era sempre un elemento di Gauguin nella sua ritrattistica - dice la pronipote dell'artista, Mette Gauguin - non erano quadri che riguardavano esclusivamente altre persone. Sono opere legate al modo in cui lui vedeva gli altri: Gauguin si collegava alla vita interiore del personaggio. Penso sia evidente, se si guardano i suoi ritratti di donne, che adesso vengono criticate se non sono vestite. Ma non sono mai solo donne nude, hanno una vita. Puoi vederle pensare".

Gauguin: polemiche fuori tempo massimo su nudo ed età delle sue modelle?

Un accenno, quello di Mette Gauguin, per smussare le polemiche sulle opere ispirate al soggiorno dell'artista nella Polinesia francese e a Tahiti nel 1891. La moglie nativa Teha'amana, ritratta dall'artista, aveva solo 13/14 anni. E molte delle giovani donne nei suoi quadri appaiono nude.

"Ma nel contesto dell'epoca - commenta Mette - a 14 anni in Polinesia ci si sposava. Era del tutto normale. Inoltre, è stata avanzata una critica sull'abuso di potere tra un uomo anziano e una giovane donna. Ma un uomo europeo era visto come un premio, fondamentalmente: era poi considerato molto più eccitante vivere con un artista, qualcuno di diverso, piuttosto che essere la moglie di un pescatore o di un contadino di sussistenza. Invece di passare tutte le giornate a riparare le reti, si festeggia e si beve brandy francese. Voglio dire, cosa preferireste?".

Mette Gauguin, pronipote dell'artista

Visitabile sino alla fine di gennaio, la mostra "I ritratti di Gauguin" comprende dipinti, opere su carta, sculture appartenuti all'artista, provenienti da collezioni pubbliche e private.