Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Macerata, Traini in aula per l'appello

Macerata, Traini in aula per l'appello
Difesa, nuova perizia psichiatrica, no strage e odio razziale
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ANCONA, 2 OTT – Luca Traini, condannato a 12 anni di
carcere per il raid a colpi di pistola contro migranti a
Macerata del 3 febbraio 2018 in cui ferì sei persone, è in aula
ad Ancona per il processo davanti alla Corte d’assise d’appello
presieduta da Giovanni Treré. L’imputato, 30enne, di Tolentino
(Macerata), detenuto nel carcere anconetano di Montacuto, è
arrivato con il furgone della polizia penitenziaria scortato
dagli agenti: giacca nera, camicia bianca e jeans. Prima
dell’udienza il suo difensore, Giancarlo Giulianelli, che
chiederà la rinnovazione della perizia psichiatrica, ha ribadito
tesi e istanze difensive: esclusione del reato di strage e
dell’aggravante di odio razziale, attenuanti generiche. Sentenza
attesa in giornata.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.