Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Taekwondo: Cito, Koroktova vittima norme

Taekwondo: Cito, Koroktova vittima norme
Nata in Russia ma reggiana, non ha cittadinanza. Fita: "Assurdo"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 1 OTT – La federazione di Taekwondo si schiera al
fianco di Alessia Koroktova, che sogna di rappresentare l’Italia
a Tokyo ma non potrà farlo in quanto priva di cittadinanza. Il
presidente Fita, Angelo Cito, sottolinea che “Alessia da sempre
ha il desiderio di gareggiare per il suo Paese, che è l’Italia,
e si è sempre impegnata tantissimo. Ha ottenuto risultati
importanti fino ad essere convocata ai raduni ma è costretta da
questa assurda norma a rimanere a casa”. A sconfiggerla non è
stata un’avversaria, ma la burocrazia e una legge del 1992: la
Korotkova è appesa al permesso di soggiorno: nata in Russia a
Krasnojark, in Siberia, è cresciuta a Reggio Emilia ma non ha
ancora la cittadinanza. “Avere un atleta del livello di Alessia
e non averla in Nazionale – continua Cito – è una sconfitta per
tutti, ma noi non ci arrenderemo e saremo sempre al fianco dei
ragazzi come Alessia, affinchè possano realizzare il loro e il
nostro sogno, vederli partecipare ai Giochi per un Italia
sempre più inclusiva”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.