Lavoro:sindacati,in Lombardia +61% morti

Lavoro:sindacati,in Lombardia +61% morti
Cgil, Cisl e Uil,sicurezza sia priorità anche per datori lavoro
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 30 SET - Prima di tutto la sicurezza sul lavoro: è lo slogan del presidio unitario di Cgil, Cisl e Uil organizzato questa mattina a Milano, sotto al Palazzo della Regione, anche a fronte dell'impennata di morti bianche registrata in Lombardia. In piazza Città di Lombardia, sotto la Regione, i sindacati hanno manifestato con bandiere, magliette e striscioni per dire stop alle morti bianche. Per ogni incidente mortale avvenuto da gennaio ad oggi, inoltre, sono state distese per terra delle tute e dei caschetti da lavoro. "In Lombardia gli infortuni mortali sono in aumento del 61%. A oggi sono 58 i lavoratori vittime di incidenti, contro i 35 dello scorso anno" ha spiegato Massimo Balzarini della segreteria regionale della Cgil. "Ciò significa - ha aggiunto - che a settembre è già stato superato il drammatico dato dell'anno scorso, 53 morti bianche a dicembre. E che il 2019 sarà un anno nero. La sicurezza deve essere una priorità, e non soltanto per i sindacati".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste degli agricoltori a Bruxelles, trattori e roghi nel Quartiere europeo

Elezioni regionali Sardegna 2024: lo spoglio vede Todde avanti sul candidato di Meloni Truzzu

Usa, soldato si dà fuoco all'ambasciata di Israele: muore in protesta per Gaza