EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

I gabbiani costringono il volo Mosca-Sinferopoli ad un atterraggio di emergenza

I gabbiani costringono il volo Mosca-Sinferopoli ad un atterraggio di emergenza
Diritti d'autore 
Di Cristiano Tassinari
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Atterraggio d'emergenza - causato da uno...scontro con uno stormo di gabbiani - di un Airbus della Ural Airlines appena decollato da Mosca e diretto in Crimea. Almeno 55 feriti fra i 226 passegger e i 7 membri dell'equipaggioi.

PUBBLICITÀ

Lo hanno già definito il "Miracolo di Ramensk".

L'Airbus 321 della compagnia Ural Airlines con 226 passeggeri (e 7 membri dell'equipaggio) a bordo è stato costretto a un atterraggio di emergenza in un campo di granoturco nella periferia di Mosca, nel distretto di Ramenskoe: ha colpito uno stormo di gabbiani pochi istanti dopo il decollo dall'aeroporto moscovita di Zhukovsky.

Almeno 55 persone - tra cui diversi bambini - sono rimasti feriti, solo uno in modo grave.

I gabbiani si schiantano contro l'aereo

L'aereo era diretto a Sinferopoli, in Crimea.

Lo smartphone di un passeggero ha filmato il momento del decollo.
Si sente (e si vede) anche l'impatto con uno dei gabbiani.

Piloti "eroi"

Il vero eroe è stato il pilota Damir Yusupov, che - insieme al suo secondo Gregory Murzin - ha compiuto una manovra perfetta pur senza carrello di atterraggio e con un motore in avaria.

"A bordo c'era un silenzio di tomba...eravamo in attesa del nostro destino...
Poi l'aereo ha toccato violentemente terra, ho tenuto forte la mano del mio bambino, temevo il peggio...
Siamo fortunati a poterlo raccontare".
Una passeggera del volo Mosca-Simferopoli
La passeggera racconta la sua terribile esperienza.

Secondo altre testimonianze, "pochi secondi dopo il decollo, le luci sul lato destro dell'aereo hanno iniziato a lampeggiare e si sentiva odore di bruciato".

Come un film, ma nella nella realtà

In Russia si sprecano già i confronti confronti con il volo U.S. Airways 1549, che il 15 gennaio 2009 effettuò un atterraggio sul fiume Hudson a New York, dopo aver colpito uno stormo di oche, ispirando anche un celebre film di Clint Eastwood dal titolo "Sully".

Le preoccupazioni per la sicurezza hanno afflitto l'industria aerea russa dal crollo dell'Unione Sovietica del 1991, sebbene gli standard delle compagnie russe siano ampiamente riconosciuti in forte aumento sulle rotte internazionali, in particolare negli ultimi anni.

La locandina del film "Sully": regia di Clint Eastwood, con Tom Hanks.
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Aereo precipita nel Nord Est dell'Afghanistan, era diretto in Russia

Russia: enorme incendio in un magazzino di San Pietroburgo, persone in fuga dalle fiamme

Russia, i droni attaccano l'aeroporto di Pskov, distrutti quattro aerei militari