Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Usa: l'ambasciatore britannico si dimette

Usa: l'ambasciatore britannico si dimette
Diritti d'autore
L'ambasciata britannica a Washington - REUTERS/Jim Bourg
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa
L'ambasciatore Darroch con il principe Carlo

Kim Darroch lascia il posto di ambasciatore negli Usa. "Impossibile per me continuare l'incarico" scrive nella sua lettera di dimissioni. Dopo che il Daily Mail aveva pubblicato i suoi commenti riservati su Trump, destinati al governo britannico, era stato nei fatti allontanato dalla Casa Bianca.

"Dopo la fuga dei documenti ufficiali di questa ambasciata ci sono state molte speculazioni riguardo alla mia posizione e alla durata del mio incarico. Voglio porre fine a queste voci. L’attuale situazione mi impedisce di proseguire l’incarico come vorrei. Anche se il mio posto scade a fine anno, penso che sia il caso di nominare un nuovo ambasciatore – si legge nella lettera di dimissioni – Sono grato a tutti quelli che in Gran Bretagna e Stati Uniti mi hanno offerto sostegno in questi ultimi difficili giorni. Questo mi ha ricordato la profondità dell’amicizia e lo stretto legame tra i nostri due Paesi. Sono stato profondamente toccato. Sono grato anche a quelli con i quali ho lavorato negli ultimi quattro decenni, in particolare con la mia squadra qui negli Stati Uniti. La professionalità e l’integrità morale del servizio civile britannico è invidiata in tutto il mondo. Lascio convinto che questi valori rimarranno in buone mani".

Hanno preso le sue difese sia la premier Theresa May che il leader dell'opposizione.

"Il signor Kim ha dedicato una vita al servizio della Gran Bretagna e abbiamo nei suoi confronti un debito di gratitudine - dice May alla Camera dei Comuni - Il buon governo dipende da funzionari in grado di dare franchi consigli. Voglio assicurare a tutti i nostri funzionari che lo devono fare. Spero che la Camera rifletta sull'importanza di difendere i nostri valori e principi soprattutto quando sono messi sotto pressione".

"Penso che i commenti fatti su di lui siano ingiusti e sbagliati. Penso che abbia prestato un onorabile servizio e per questo dovremmo ringraziarlo - dice Corbyn - Penso che tutta la Camera dei Comuni debba unirsi nel dispiacere del fatto che sia sentito obbligato a lasciare".