Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Silk Way Rally 2019: Benavides e Viazovich prime sorprese

Silk Way Rally 2019: Benavides e Viazovich prime sorprese
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Prima delle dieci tappe della nona edizione del Silk Way Rally, da Irkutsk a Baikalsk (Russia siberiana), di 255 km.

Di questi, circa 51 i km di piste strette che si snodano attraverso la taiga, sentieri nella foresta e polverose colline: la prima, impegnativa giornata rende meritato il bivacco sulle rive del Lago Baikal.

Questa parte di percorso, complici le abbondanti piogge notturne, era temuta dai motociclisti, sebbene sia poi stata superata senza particolari problematiche.

Il più veloce è il biker argentino Kevin Benavides, su Honda, già secondo nella passata edizione della Dakar, il quale vanta 36'' di margine sul fratello minore Luciano: una vera e propria festa in famiglia per i fratelli originari di Salta, che firmano la loro prima doppietta su un podio di questo livello.

I due precedono il transalpino de Soultrait, su Yamaha, a seguire lo spagnolo Barreda ed il leader del mondiale, il britannico Sam Sunderland.

Tra le vetture, primeggiano Nasser Al-Attiyah e Mathieu Baumel, su Toyota, che approfittano della foratura del compagno di squadra Yazeed Al-Rajhi, precendolo di circa 3'.

La sorpresa del giorno arriva da Jérôme Pélichet e Pascal Larroque, che stazionano a 2'32 dall'auto leader di giornata.

Problemi elettrici per il russo Kariakin, bene il duo franco-svizzero composto da Vincent Gonzalez e Steven Griener.

A sorpresa, il bielorussoSiarhei Viazovich, su Maz, conduce tra i camion, precedendo di 56'' il Kamaz di Anton Shibalov.

Terzo gradino del podio per Aliaksei Vishneuski, compagno di squadra del leader di giornata,

La corsa attraverserà la Mongolia e il Deserto del Gobi per finire a Dunhuang, in Cina.

#SWR_live from Stage 1. 51 kilometers along the narrow roads in Siberian taiga. On the first kilometers the track was...

Publiée par Silk Way Rally sur Dimanche 7 juillet 2019