Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Parigi: le suggestioni della settimana della moda

Parigi: le suggestioni della settimana della moda
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il glamour. Originariamente questa parola rievoca una magia, un incantesimo di fascinazione. I creativi Viktor e Rolf hanno lanciato la loro malìa con la collezione autunno/inverno presentata alla Settimana della Haute Couture a Parigi.

"Abbiamo iniziato a pensare al glamour spirituale - commenta lo stilista Rolf Snoeren - e, letteralmente, glamour si riferisce alla magia, un incantesimo lanciato da una strega. Stavamo pensando a un incantesimo che possa trasformare quel che c'è di negativo, anche in relazione all'ambiente, che è un tema importante, in azione positiva".

Il duo di stilisti dei Paesi Bassi ha collaborato con la connazionale Claudy Jongstra, che utilizza tessuti di lana di pecora tinti con ingredienti naturali del suo giardino. Una scelta eco fashion, che sembra essere uno dei segni distintivi in passerella.

Riaccendiamo la luce e cambiamo la regione del mondo con lo stilista libanese Elie Saab che ci immerge nell'estetica cinese con una collezione autunno/inverno piuttosto leggera: sete preziose, ricami e stampe calde. Lo stilista, che si è ritagliato uno spazio per la creazione mediorientale sullo scacchiere della moda internazionale, crea volume con un tessuto noto per la sua finezza.

Da Jean Paul Gaultier, invece, la prima collezione senza pellicce, come annunciato lo scorso novembre. Un gesto salutato con entusiasmo dagli animalisti. Lo stilista francese gioca però sulle illusioni facendo sfilare il trompe-l'œi animalier: colbacchi e giacche leopardate. strass e piume, accanto a colori fluo e forme geometriche. Una collezione esuberante per il genio della moda parigina conquistato alla causa dei diritti degli animali.