ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Guardiola, ho bisogno di nemici

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 1 LUG – “Darei tutto per vincere una
Champions, ma ci sono sette partite molto difficili da superare
e piccoli dettagli fanno la differenza. Nessuno pensava che
Laporte avrebbe sbagliato un rigore, per esempio. Poi vieni
eliminato e stai male per giorni”. Pep Guardiola, allenatore del
Manchester City, intervistato da GOL ha messo in fila i suoi
desideri. Quanto alle critiche, non lo scalfiscono. Anzi. “Ho
bisogno di nemici, di persone che mi odino” ha aggiunto il
tecnico catalano”. Quanto al futuro “mi piacerebbe allenare una
nazionale, vorrei giocare una Coppa del mondo perché mi ricorda
la Champions League. Con il vantaggio che hai 400 giocatori tra
cui scegliere”. Nonostante diverse proposte, non pensa di
lasciare il City: “Qui ho tutto. Non potrei essere in un posto
migliore. Begiristain (ds del City, ndr) è la persona più
importante della mia carriera, perché si fida di me. Il club non
mi giudica in base alle vittorie o alle sconfitte, così come i
tifosi”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.