Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

I "moduli", l'ABC della lotta europea contro gli incendi

I "moduli", l'ABC della lotta europea contro gli incendi
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Italia fa parte dei cinque Stati membri che hanno già messo a disposizione due velivoli per la neonata flotta antincendi europea. Si tratta della riserva nota come RescEU, in base alla normativa che ha potenziato il Meccanismo di Protezione civile europeo.
L'obiettivo è far fronte alle catastrofi naturali e in particolare agli incendi boschivi in vista di una stagione che si annuncia rovente. Il Direttore della Protezione Civile italiana, Luigi D'angelo, ci spiega in che modo è strutturata l'interazione tra le squadre europee.

"Nell'ambito del Meccanismo di Protezione Civile europeo, sin dal 2007 si è cercato di dare una forma standard alla capacità operativa dei singoli Stati membri. Quindi, se parliamo per esempio di antincendio boschivo, sono stati condivisi con tutti gli Stati membri dei format standard attraverso i quali ciascuno Stato deve contribuire alla risposta all'emergenza degli incendi boschivi. Nel caso per esempio degli incendi abbiamo un modulo che si compone di 57 operatori 25 mezzi e sviluppa una capacità operativa che è simile a quelle degli altri Stati membri come vediamo proprio qui all'interno di questo campo. Ciascun paese che contribuisce", conclude D'Angelo, "porta una capacità simile agli altri per poter inter-operare e lavorare sinergicamente".