EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

La prigione delle balene che imbarazza la Russia

La prigione delle balene che imbarazza la Russia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Cresce l'attenzione ambientalista per la maggiore riserva artificiale di cetacei esistente sulla Terra

PUBBLICITÀ

L'attenzione ambientalista si concentra sulle circa 100 balene - orche e beluga - segregate all’interno di stretti recinti della costa orientale russa nella città di Nakhoda a 200 chilometri da Vladivostok.

In visita alla prigione si è recanto anche l'oceanografo Jean-Michel Cousteau che intende dare il suo apporto alla soluzione di questo problema poco qualificante per la Russia.

Nella riserva si conta il più grande numero di cetacei mai detenuto in vasche a cielo aperto e che sembrano destinati ai parchi acquatici e ai mercati del pesce cinesi e giapponesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Botta e risposta tra Kiev e Mosca: 6 morti in Russia e Crimea, una vittima a Kharkiv

Russia: attacchi armati in Daghestan, almeno 20 morti, sei gli attentatori uccisi

Guerra in Ucraina: sirene a Kiev e Kharkiv, morti e feriti dopo gli attacchi russi