ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Semplici, no Cionek era per il giallo

Semplici, no Cionek era per il giallo
Tecnico Spal, 'rigore era netto. Restando umili saremo salvi'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 3 APR – “Perché Cionek ha detto ‘no’ in
occasione del rigore? Secondo me perché era in diffida e aveva
paura dell’ammonizione. Il fallo è netto. Noi abbiamo fatto una
grande prestazione contro una Lazio reduce da una vittoria a
Milano”. Così Leonardo Semplici, allenatore della Spal,
intervistato al termine della partita vinta contro
Milinkovic-Savic e compagni. “L’abbiamo interpretata bene oggi – dice ancora Semplici -. Siamo contenti di questo successo, non
era facile non concedere nulla ai biancocelesti”. Poi una
battuta sulla lotta salvezza. “Abbiamo tirato giù nella lotta
per non retrocedere anche qualche squadra impensabile fino a
poche settimane fa – sottolinea il tecnico della Spal -. Noi
pensiamo solo al nostro lavoro, restando umili, sperando di
raggiungere il nostro obiettivo. Bisogna fare i complimenti ai
ragazzi”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.