ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Genova rifà quartiere popolare Begato

Genova rifà quartiere popolare Begato
Intervento da 18 milioni, fare manutenzione sarebbe costato 35
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – GENOVA, 26 FEB – Regione Liguria, Comune di Genova e
Arte, l’istituto per le case popolari, hanno deciso di cambiare
volto al quartiere popolare “Diamante” di Begato abbattendo le
cosiddette dighe (bianca e rossa), l’insieme degli alloggi. Sono
523 gli alloggi che compongono le due dighe: 486 verranno
abbattuti. Il costo dell’operazione, che durerà 42 mesi, è di
circa 18 milioni, di cui 11 per la ricollocazione, mediante il
recupero di 440 alloggi sfitti, e 7 milioni per la demolizione.
Per svolgere la manutenzione dei 523 alloggi, secondo Arte,
sarebbero serviti 35 milioni. Tre le fasi del progetto:
ricollocazione di circa 400 nuclei familiari recuperando altri
alloggi sfitti, non solo a Begato ma anche a Sestri Ponente,
Molassana e Quarto; demolizione vera e propria delle dighe
(aprile 2020, 14 mesi di lavori); mantenimento e recupero di 37
alloggi della diga rossa e realizzazione di un primo lotto
di 70 alloggi di edilizia innovativa a basso consumo energetico
con soluzioni tecnologiche innovative.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.