ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Geenna, anche affiliazione in ordinanza

Geenna, anche affiliazione in ordinanza
Marco Di Donato, Prettico e il 'taglio della coda' a 40enne
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – AOSTA, 24 GEN – Hanno discusso “dell’opportunità di
‘tagliare la coda’ ad Alessandro Giachino, quarantenne di
Aymavilles, cioè di affiliarlo alla ‘ndrangheta, due presunti
membri della locale di Aosta, Marco Di Donato, “che svolge il
ruolo di ‘capo’ e ‘promotore’” e il consigliere comunale Nicola
Prettico, “partecipe”. Lo scrive il gip di Torino Silvia
Salvadori nell’ordinanza dell’operazione Geenna. “Dobbiamo vedere che c…o dobbiamo fare con Alessandro oh”,
dice Di Donato in una conversazione intercettata nel gennaio
2016. “Per cosa?”, chiede Prettico. “Sto pensando di tagliargli
la coda”, gli risponde. “No, non è pronto”, dice il consigliere
comunale. Il dialogo prosegue e Di Donato afferma: “Non
bestemmiare…Ale sa stare a tutti i tavoli”. Tuttavia, scrive il gip, non è poi emersa “per quanto risulta
dalle intercettazioni telefoniche, la prova della celebrazione
del rito di affiliazione” di Giachino.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.