Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit: il pensiero del Parlamento Europeo

Brexit: il pensiero del Parlamento Europeo
Diritti d'autore
REUTERS/Vincent Kessler
Dimensioni di testo Aa Aa

Nell'ennesima giornata dedicata alla Brexit, la base di partenza è che nessuno dei restanti 27 membri dell'Unione Europea ha intenzione di modificare l'accordo di uscita della Gran Bretagna. "Non abbiamo intenzione di modificare l'accordo di uscita - ha detto il Cancelliere tedesco Angela Merkel - questa è la posizione generale di tutti i 27 stati membri e quindi è improbabile che lasceremo questi dibattiti con qualsiasi tipo di cambiamento".

Uscita dall'Europa sempre piu' in salita, quindi, per il regno Unito e soprattutto ore di fuoco per la Premier Theresa may sulla quale pesa la proposta di mozione di sfiducia da parte del partito dei Conservatori. Incertezza anche tra i parlamentari europei.

Jan Zahradil (Repubblica Ceca)
"Forse potrebbe esserci qualche protocollo aggiuntivo o spiegazione, o verifica, qualcosa del genere, ma non credo troppo che ci saranno concessioni da fare direttamente in questo accordo"

Ana Gomes (Portogallo)
"Non c'è un accordo migliore, quindi la soluzione democratica sarebbe quella di rimettere il voto al popolo per avere un secondo referendum"

Rebecca Harms (Germania)
"Spero vivamente che i cittadini britannici riconosceranno che le nostre porte sono aperte e che sarà meglio rimanere e riconquistare il controllo politico insieme a tutti gli altri Stati europei"