ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europee: i liberali di Alde alleati con Macron

Lettura in corso:

Europee: i liberali di Alde alleati con Macron

Europee: i liberali di Alde alleati con Macron
@ Copyright :
REUTERS/Francois Lenoir - REUTERS/Francois Lenoir
Dimensioni di testo Aa Aa

Un Manifesto contro gli estremismi. Il Congresso dei Liberali europei fissa le linee guida in vista delle elezioni del 2019 che li vedranno in coalizione con la La République En Marche di Emmanuel Macron. Ma un'unione contro i nuovi nazionalismi e a difesa dello stato di diritto non basta, sostiene il partito del Presidente francese.

"Dobbiamo proporre un'agenda, un'agenda di aspettative - dice Astrid Panosyan, co-fondatrice del partito di governo in Francia - Dobbiamo ridare speranza nel futuro agli europei ed è di questo che sto parlando quando affronto i temi della lotta al cambiamento climatico, dell'inclusione sociale, della sicurezza dei nostri cittadini europei".

Il referendum per la Brexit ha lanciato l'allarme sui pericoli che l'Unione europea si trova ad affrontare. Ma il leader dei liberal-democratici britannici ritiene che un rifiuto dell'accordo da parte del parlamento di Londra possa contribuire a invertire il processo.

"Pensiamo che ci siano buone possibilità per costruire una maggioranza e indire un nuovo referendum - dice Vince Cable, capo dei Lib-Dem - Un voto popolare, come lo chiamiamo noi, che apra alla possibilità di rimanere nell'Unione europea".

L'alleanza sancita al Congresso di Madrid porterà a una selezione di candidati che lavoreranno in prima linea per contrastare, anche sui social media, la propaganda populista.

"Neoliberismo e illiberale sono termini che hanno un'accezione negativa tra l'opinione pubblica - conclude la giornalista di euronews, Isabel Marques da Silva - Per affrontare questa sfida di comunicazione, il partito Alde utilizzerà più spesso i termini progressista e democratico nel corso della campagna elettorale che dovrebbe riscaldarsi a partire dall'inizio del 2019".