Crescono del 140% gli arrivi di migranti in Grecia

Crescono del 140% gli arrivi di migranti in Grecia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Intensa l'attività dei passeur sul fiume Evros che separa la Turchia dalla penisola ellenica

PUBBLICITÀ

Cresce il numero dei rifugiati che dalla Turchia arrivano in Grecia attraverso la rotta dell'Evros, il fiume che divide il paese ellenico dall'Anatolia.

Rispetto al 2017 il numero degli arrivi è aumentato del 140% . Il centro di identificazione (R.I.C) di Fylakio è saturo e non potrebbe accogliere più nessuno.Tuttavia il flusso di migranti sembra inarrestabile.

I dati parlano chiaro: dal gennaio al settembre 2017 erano arrivati 3770 migranti, nello stesso periodo di quest'anno invece siamo a 12207 ingressi.

Crescono i casi di persone vulnerabili giunte via terra, sono il 73% in più. Aumentano del 63% i minori non accompagnati.

Margaritis Petritzikis, funzionario UNHCR:  "Coloro che arrivano attraversando l' Evros sono casi critici, si tratta di famiglie, ma notiamo anche l'incremento di ragazzini senza genitori.

Secondo l’Alto commissariato ONU per i rifugiati quest’anno più di 16.595 persone hanno raggiunto le coste europee, con viaggi rischiosi. I caduti nell'impresa sarebbero invece 501.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Migranti: i guardacosta turchi salvano 20 persone al largo di Kos

La Grecia accoglie i turisti turchi: potranno visitare dieci isole greche con un visto rapido

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul