ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arriva il biopic su Freddie Mercury, ma la critica è fredda

Lettura in corso:

Arriva il biopic su Freddie Mercury, ma la critica è fredda

Arriva il biopic su Freddie Mercury, ma la critica è fredda
Dimensioni di testo Aa Aa

Una serie di defezioni: prima l'attore protagonista, poi il regista, un progetto che va avanti da anni e che ora vede la luce.

Arriva al cinema la biografia di Freddie Mercury, "Bohemian Rhapsody" ma il progetto non raccoglie il favore della critica.

'The Guardian' scrive di un'occasione sprecata stroncando l'interpretazione del giovane Freddie Mercury.

Brian May, il chitarrista dei Queen che ha lanciato il progetto, è però entusiasta. "I telespettatori, il pubblico adoreranno il film, lo so, abbiamo già avuto così tanti riscontri. Fa piangere tutti in senso buono un po' come per i film della Disney, non di tristezza ma perché funzionano alla grande. Ci sono molti buoni sentimenti in questo film"- ha detto.

La pellicola infatti è stata anche criticata per essere un pastone con morale.

Rami Maler nei panni di Freddie Mercury adulto, è l'attore che ha rimpiazzato Sacha Baron Cohen che a un certo punto ha abbandonato il progetto rinunciando a interpretazione per divergenze con gli altri componenti del cast.

"Wembley è incredibile, è un posto inclusivo e io credo che questo film sia tutto sull'inclusività: non essere definiti per un dettaglio, non sentirsi emarginati, essere semplicemente ciò che si vuole".

La pellicola. per la regia di Bryan Singer è stata presentata in anteprima mondiale alla Wembley Arena di Londra, dove si tenne l'indimenticato Live Aid dell'85; la visione è stata aperta al pubblico e l'incasso devoluto alla Mercury Phoenix Trust, organizzazione per la lotta contro l'AIDS.

Altro da Cult