ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trenta: 'Navi Sophia non solo in Italia'

Lettura in corso:

Trenta: 'Navi Sophia non solo in Italia'

Trenta: 'Navi Sophia non solo in Italia'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 29 AGO - Introdurre una rotazione dei porti di sbarco delle navi della missione europea Sophia, in modo che "non sia più solo l'Italia a farsi carico del problema, bensì anche gli altri Stati membri". Così fonti della Difesa parlano della proposta che il ministro Elisabetta Trenta porterà alla riunione informale dei ministri della Difesa Ue, che si svolgerà domani a Vienna. Tra le altre cose a Vienna si parlerà di Mediterraneo, Libia e dunque anche di Sophia (Eunavformed). Sulla missione Ue, continuano le fonti, il ministro porterà una proposta di modifica sul porto di sbarco che si articola in tre punti: principio di rotazione dei porti; vale principio Sar (Ricerca e soccorso) e non geografico; una unità di coordinamento ad hoc con Frontex con rappresentanti di tutti i Paesi Ue.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.