Scandalo Facebook: gli account coinvolti sono 87 milioni

Scandalo Facebook: gli account coinvolti sono 87 milioni
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il numero 1 del gigante del web, Zuckerberg, ha ammesso che il numero di utenti i cui dati sono stati impropriamente utilizzati sono ben 87 milioni enon 50 come dichiarato in precedenza

PUBBLICITÀ

87 milioni. Tante sarebbero le persone i cui dati sono stati impropriamente utilizzati da Facebook nell'ambito dello scandalo Cambridge Analytica.

Il dato supera di 37 milioni quello diffuso in precedenza che, appunto, parlava di 50 milioni di account social coinvolti.

Sono stime», ha spiega Zuckerberg, «il numero reale potrebbe essere inferiore, abbiamo aspettato due settimane prima di divulgare questi numeri perché volevamo indagare a fondo». Per la prima volta si ha un’idea della dimensione del caso anche in Italia: sarebbero coinvolte potenzialmente 214.134 persone, 57 delle quali hanno installato l’app thisisyourdigitallife.

La notizia arriva una settimana prima che il numero 1 di Facebook, Mark Zuckerberg, debba comparire di fronte al Congresso degli Stati Uniti per testimoniare nell’ambito degli approfondimenti delle due assemblee sullo scandalo Cambridge Analytica.

Cambridge Analytica è una società di proprietà del milionario Robert Mercer, guidata da Steve Bannon, ex consigliere del presidente USA Trump. La società di analisi, che ha collaborato nelle campagne elettorali di Donald Trump e in quella pro-Brexit, ha utilizzato i dati dei profili Facebook per creare un potente software al fine di prevedere e influenzare le scelte elettorali attraverso annunci politici personalizzati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Zuckerberg cerca di salvare la faccia

Facebook annuncia: "Nuovo menù preserva-privacy"

Parla la 'gola profonda' dello scandalo Facebook