EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Stati Uniti: il Congresso evita la paralisi economica

Stati Uniti: il Congresso evita la paralisi economica
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Approvato il rinnovo dei crediti federali, fino alla prossima scadenza del 19 gennaio 2018

PUBBLICITÀ

Il Congresso statunitense, a maggioranza repubblicana, ha evitato la paralisi dell'amministrazione come avvenne nel 2013, approvando questo giovedì al Senato - con 66 voti a favore e 32 contro - un'estensione della legge di spesa, valida fino al 19 gennaio 2018 e rinviando quindi a questa data la prossima scadenza di bilancio.

Il testo adottato include misure importanti a breve termine, come un programma di assicurazione sanitaria per 8,9 milioni di bambini, chiamato ''CHIP'', autorizzato fino al 31 marzo.

Tra i punti di discordia fra repubblicani e democratici ci sono il destino dei cosiddetti ''Dreamers'', i giovani immigrati clandestini (circa 800mila) regolarizzati dal piano voluto dall'ex presidente Obama nel 2012 e il finanziamento del ''muro'' sul confine messicano.

I parlamentari repubblicani possono quindi andare in vacanza soddisfatti dopo l'approvazione definitiva di mercoledì della riforma fiscale, definita da Donald Trump come un "regalo di Natale" per americani.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Trump a processo, morto l'uomo che si è dato fuoco davanti al tribunale di New York

Harry, 'tu vuò fà l'americano': residenza statunitense per il duca di Sussex