FIGC: esonerato Ventura, Tavecchio non si dimette

FIGC: esonerato Ventura, Tavecchio non si dimette
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La debacle azzurra costa il posto al ct, mentre il Presidente della Federcalcio non molla la poltrona

PUBBLICITÀ

La notizia che tutti si aspettavano dopo la fallita qualificazione dell’Italia ai prossimi Mondiali è arrivata: Gian Piero Ventura non è più il commissario tecnico degli azzurri. Dopo un vertice di due ore in FIGC, è stato deciso di rompere l’accordo con l’allenatore genovese, che aveva prolungato quest’estate fino al 2020.

Ecco il comunicato stampa dell’esonero di #Ventura | FIGC</a> | <a href="https://t.co/4R0ysNC4Lo">https://t.co/4R0ysNC4Lo</a> <a href="https://t.co/7vs6AczLSu">pic.twitter.com/7vs6AczLSu</a></p>— Pasquale Salvione (salvione) 15 novembre 2017

Ma se Ventura lascia, non vale lo stesso per il controverso Presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio. Il 74enne lombardo, eletto nel 2014, non si dimette e resta al suo posto, nonostante le forti pressioni delle ultime ore. Martedì anche il numero 1 del CONI, Giovanni Malagò, aveva chiesto le sue dimissioni. Ma Tavecchio, forte del sostegno del Presidente della Fifa Gianni Infantino e di alcuni club di Serie A, ha deciso di continuare ad occupare la poltrona più importante della sede di via Allegri.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia: Mancini a un passo dalla panchina della nazionale

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta