ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Moldova, incertezza su esito presidenziali

Repubblica Moldova, incertezza su esito presidenziali
Dimensioni di testo Aa Aa

La Repubblica Moldova resta impantanata nell’incertezza dopo una storica giornata elettorale destinata a segnare il cammino dell’ex-Repubblica sovietica, accanto alla Russia oppure verso l’Unione Europea.

Il candidato alla Presidenza Igor Dodon, apertamente filorusso, ha ottenuto la maggioranza dei voti: il 48,2% secondo i dati forniti dalla Commissione Elettorale Centrale.

La candidata europeista Maia Sandu è stata protagonista di una notevole rimonta durante lo spoglio delle schede nella capitale Chisinau dove era data favorita. Ha ottenuto il 37,5%.

Ora l’attesa potrebbe prolungarsi per capire se sarà o meno necessario andare al secondo turno che in tal caso si terrebbe il prossimo 13 novembre.

Soltanto uno degli altri 7 candidati ha superato la sbarra del 5% delle preferenze. È la prima volta dal 1997 che sono gli elettori a scegliere il Capo dello Stato, finora nominato dal Parlamento.