EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Siria-Iraq: la Turchia smentisce il ritiro dei curdi

Siria-Iraq: la Turchia smentisce il ritiro dei curdi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, mette praticamente fine alla mini-tregua con i curdi siriani.

PUBBLICITÀ

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, mette praticamente fine alla mini-tregua con i curdi siriani.

Gli Stati Uniti avevano chiesto alla Turchia di fermare il fuoco contro la milizia curda alleata nella lotta contro l’Isis.

Ai curdi era stato intimato di tornare al di qua dell’Eufrate, allontanandosi quindi dalla zona di Manbij, e secondo Washington l’hanno fatto. Erdogan non concorda:

“Al momento, c‘è gente che dice che quelli sono tornati a Est dell’Eufrate. E noi diciamo che non l’hanno fatto. Non crederemo che lo YPG o il PYD siano tornati a est dell’Eufrate solo perché ce lo dice qualcuno negli Stati Uniti o altrove”.

“Nessuno può aspettarsi che la Turchia consenta un corridoio terrorista sui propri confini”, ha tra l’altro detto Erdogan. I curdi siriani sono appoggiati dagli Stati Uniti nella lotta contro l’Isis, ma Ankara tenta da tempo, anche armando altri gruppi in Siria, di ricavare una fascia di sicurezza al di là della propria frontiera.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi

Turchia, incidente in funivia: un morto e sette feriti, passeggeri bloccati per circa un giorno

Turchia: incendio in un edificio nel centro di Istanbul, almeno 29 morti e otto feriti