Strage di Nizza: salgono a 7 i fermati sospettati di legami con il killer

Strage di Nizza: salgono a 7 i fermati sospettati di legami con il killer
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sono ancora molti i punti che restano oscuri nella strage di Nizza.

PUBBLICITÀ

Sono ancora molti i punti che restano oscuri nella strage di Nizza. Gli inquirenti hanno fermato al momento sette persone sospettate di essere complici.

Ed emergono nuovi particolari come quello sul telefonino. Mohamed Lahouaiej Bouhlel avrebbe inviato prima del massacro un sms a un destinatario, uno dei sospetti ora sotto custodia della polizia, al quale chiedeva di portare “più armi”.

Bouhlel effettuò anche due sopralluoghi sulla Promenade e una settimana prima della strage ritirò tutto il denaro dal conto, 100 mila euro e li inviò alla famiglia in Tunisia.

A Nizza intanto si è svolta nella moschea della città una preghiera partecipata per ricordare le vittime. Secondo il ministro dell’Interno Cazeneuve, Bouhlel si sarebbe radicalizzato solo negli ultimi tempi.

La città oggi si fermerà per un minuto. A mezzogiorno i cittadini si raccoglieranno per dedicare un pensiero a chi ha perso la vita in una notte di festa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Un morto e due feriti gravi accoltellati in un liceo di Arras, nel nord della Francia

Guerra in Ucraina: missili russi su Odessa, decine di morti e feriti

Bangladesh: incendio in un centro commerciale a Dacca, 44 vittime