Hollande visita feriti in ospedale, "nemico continuerà a colpire"

Hollande visita feriti in ospedale, "nemico continuerà a colpire"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Appena arriva a Nizza, Francois Hollande si reca in ospedale per incontrare i feriti.

PUBBLICITÀ

Appena arriva a Nizza, Francois Hollande si reca in ospedale per incontrare i feriti. Insieme a lui, il premier Manuel Valls.

Il presidente della Repubblica non esclude la possibile azione di complici e lancia un appello all’unità. Contrariamente al passato, l’opposizione attacca il governo sulle falle dell’intelligence e del dispositivo di sicurezza.

“Circa 50 persone sono ancora in condizioni critiche, tra la vita e la morte – spiega Hollande – Tra le vittime ci sono cittadini francesi e anche molti stranieri. E ci sono molti bambini” .

“Siamo di fronte a una lunga battaglia, perché abbiamo un nemico che continuerà a colpire tutti i popoli, tutti i Paesi che hanno le libertà come valori essenziali”, aggiunge il capo dell’Eliseo.

“Dobbiamo rispondere all’attacco nel modo migliore senza esitazioni e usando ogni mezzo necessario – conclude il Presidente francese – Vogliono farci del male. Ma il male sono loro e noi siamo capaci di vincerlo”.

La France est éplorée, affligée, mais elle est forte et le sera toujours plus que les fanatiques qui veulent aujourd’hui la frapper. #Nice

— François Hollande (@fhollande) 15 luglio 2016

Attentato Nizza, Francois Hollande prolunga lo stato di emergenza e richiama i riservisti. “Siamo in guerra” https://t.co/AwnpsuY9Kg

— L'HuffPost (@HuffPostItalia) 15 luglio 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia: tre giorni di lutto nazionale dopo l'attacco di Nizza

Terrorismo, estradato in Francia Salah Abdeslam, uno degli stragisti di Parigi di novembre 2015

Attentato a Charlie Hebdo, la commemorazione nove anni dopo