ULTIM'ORA

Austria: suspence per presunte irregolarità nelle presidenziali

Austria: suspence per presunte irregolarità nelle presidenziali
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Resta in forse l’esito delle elezioni presidenziali in Austria.
Il ministero dell’Interno ha disposto un ulteriore controllo dopo che l’estrema destra ha segnalato presunte irregolarità nello spoglio dei voti per corrispondenza.

"Il risultato democratico deve essere rispettato"

Heinz Christan Strache Presidente del Partito della Libertà Austriaco

Il sospetto è che in cinque collegi, di cui 4 in Carinzia, il conteggio sia iniziato troppo presto.
Le buste sarebbero state aperte domenica, mentre la legge imponeva di farlo solo lunedì e davanti a una commissione.

“Il risultato democratico deve essere rispettato”, afferma Heinz Christan Strache, presidente del Partito della Libertà Austriaco. “Ci sono molte segnalazioni, saranno verificate da avvocati e da persone indipendenti e dovremo valutarle. Alla gente questo non piace; vuole fiducia nella democrazia e un iter corretto.”

Anche se venissero annullati, i voti in questione non sarebbero abbastanza numerosi da cambiare il risultato delle presidenziali.

In ogni caso, l’approfondimento sulle presunte irregolarità mantiene i riflettori puntati sulla spaccatura di un Paese diviso a metà tra chi ha scelto il verde Alexander Van Der Bellen e chi ha optato per il nazional-populista Norbert Hofer, sconfitto per poco più di 30.000 voti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.