Obama in Argentina. Inopportuno scegliere il 40°anniversario del golpe?

Obama in Argentina. Inopportuno scegliere il 40°anniversario del golpe?
Di Lilia Rotoloni
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo Cuba, Buenos Aires. Accompagnato dalla famiglia, il presidente degli Stati uniti Barack Obama è giunto in Argentina, seconda e ultima tappa del

PUBBLICITÀ

Dopo Cuba, Buenos Aires. Accompagnato dalla famiglia, il presidente degli Stati uniti Barack Obama è giunto in Argentina, seconda e ultima tappa del suo viaggio nel Cono sud. La visita coincide con il 40° anniversario (il 24 marzo) del golpe militare . Una scelta criticata dalle associazioni per i diritti umani, visto il ruolo attribuito a Washington nell’ascesa al potere delle dittature latino-americane negli anni Settanta.

baseball e omaggio a Bruxelles

Ieri l’ultimo impegno all’Avana per la coppia presidenziale statunitense è stato la cena ufficiale col presidente Raul Castro.

Prima ancora c’era stata la partita di baseball, l’unica passione che cubani e statunitensi hanno sempre avuto in comune.

Tutto lo stadio ha osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime di Bruxelles, poi la partita. Per la cronaca, hanno vinto gli ospiti yankee del Tampa Bay Rays.

#instantané Obama et R.Castro observent une minute de silence pour les victimes de Bruxelles, à La Havane hier #AFPpic.twitter.com/qIjZJUqfL4

— Agence France-Presse (@afpfr) 23 mars 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le reazioni internazionali alla morte di Alexei Navalny, Mattarella: "Più ingiusta conclusione"

Emmanuel Macron in visita diplomatica a Israele: commovente incontro con i familiari delle vittime

Missione Onu in Nagorno-Karabakh, ma i civili rimasti "si contano sulle dita di una mano"