Ungheria: Sziget Festival è l'anti-Orban, sacchi a pelo per i migranti

Ungheria: Sziget Festival è l'anti-Orban, sacchi a pelo per i migranti
Diritti d'autore 
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'isola 'della libertà' di Budapest, nota per accogliere ogni anno più di 400 mila giovani da 90 Paesi per una settimana di concerti, distribuirà il materiale da campeggio lasciato dai visitatori ai p

PUBBLICITÀ

Tende e sacchi a pelo per i migranti arrivati in Ungheria. La risposta alla recinzione anti-immigrati del governo Orban arriva dagli organizzatori dello Sziget Festival.

L’isola ‘della libertà’ di Budapest, nota per accogliere ogni anno più di 400 mila giovani da 90 Paesi per una settimana di concerti, distribuirà il materiale da campeggio lasciato dai visitatori ai profughi che arrivano dalla Serbia.

“L’amore per chi viene da lontano e ha bisogno del nostro aiuto non sarà fermato da una recinzione”, dicono gli organizzatori del Festival estivo più importante d’Europa.

Nel 2015 l’Ungheria ha visto transitare sul suo territorio più di 100mila migranti, la maggior parte dei quali era diretta in Germania. Ogni giorno si registrano circa 1.500 arrivi attraverso i boschi della Serbia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria, la candidata della sinistra chiede elezioni anticipate: La gente non vuole più Orbán

Ungheria: migliaia in piazza contro Viktor Orbán

Ungheria: il portavoce del governo, "Salis non è un'eroina, difenderemo i magistrati"