EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Kenya, Nkaissery: "Non facciamoci intimidire"

Kenya, Nkaissery: "Non facciamoci intimidire"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Gli islamisti di al Shabaab hanno ucciso almeno 14 persone, nel villaggio di Mandera, nel nord-est del Kenya, al confine con la Somalia. Il loro

PUBBLICITÀ

Gli islamisti di al Shabaab hanno ucciso almeno 14 persone, nel villaggio di Mandera, nel nord-est del Kenya, al confine con la Somalia. Il loro obiettivo sarebbe di liberare il Nord-Est del Paese dai non musulmani e dai non somali, secondo l’Agenzia Fides.

Durante la notte, i miliziani hanno lanciato esplosivi contro le abitazioni dove risiedono in gran parte operai impiegati nelle cave della zona.

Mandera era già stata colpita lo scorso novembre, quando 36 lavoratori avevano perso la vita.

Joseph Nkaissery, segretario della sicurezza interna: “Ancora una volta, l’attacco di al Shabaab è un chiaro segnale dell’intenzione dell’organizzazione e dei suoi alleati di voler distruggere e sovvertire il nostro modo di vivere. Ribadisco che il Kenya non si deve far intimidire da questi malvagi assassini.”

Ad aprile il gruppo affiliato ad al Qaeda aveva ucciso 148 persone, in gran parte studenti, nell’università di Garissa, sempre vicino alla frontiera.

Il timore è che il Kenya possa trasformarsi in una nuova Somalia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kenya: attentato di al Shabaab contro villaggio al confine con Somalia

Malawi, i funerali di Stato del vicepresidente Chilima: il presidente chiede indagine indipendente

Grecia: tre turisti scomparsi trovati morti in una sola settimana sulle isole greche