Treno deragliato in Usa, un italiano tra le sette vittime

Treno deragliato in Usa, un italiano tra le sette vittime
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il convoglio viaggiava al doppio della velocità consentita in quel tratto.

PUBBLICITÀ

C‘è anche un italiano tra le sette vittime del deragliamento del treno Washington-New York della Amtrak. Si tratta di Giuseppe Piras, sassarese, che si trovava negli Stati Uniti per lavoro.

Di fatto, quasi tutti gli occupanti del convoglio sono rimasti feriti, dato che sono 200 sulle 240 persone circa a bordo. Sulla causa paiono non esserci dubbi.

“La velocità massima autorizzata in questa curva era di 80 chilometri all’ora. Quando il freno automatico è scattato, il treno viaggiava a circa 170 chilometri all’ora”.

Andava decisamente troppo forte, dunque. Ma sotto accusa è anche l’obsolescenza delle strutture, sulla cui ristrutturazione Obama aveva messo in bilancio 2,45 miliardi di dollari. Il bilancio repubblicano meno della metà.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, il più longevo leader repubblicano Mitch McConnell si dimette

Scoppio portellone aereo: a Boeing 90 giorni per rispettare gli standard di sicurezza

Primarie Michigan: Trump batte Haley, Biden vince ma è bocciato dagli arabi-americani pro Palestina