ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisi, gli attentatori al museo del Bardo erano tre. Lo ha detto il presidente della Tunisia Essebsi

Lettura in corso:

Tunisi, gli attentatori al museo del Bardo erano tre. Lo ha detto il presidente della Tunisia Essebsi

Tunisi, gli attentatori al museo del Bardo erano tre. Lo ha detto il presidente della Tunisia Essebsi
Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è un terzo attentatore nella strage del Bardo, a Tunisi, dove sono morte 21 persone, tra cui quattro italiani. Lo ha detto il presidente della Tunisia Beji Caid Essebsi, in un’intervista tv fatta all’interno del museo: “Erano sicuramente in tre, sono stati ripresi dalle telecamere della sorveglianza. Due sono stati uccici, ma ce ne è un altro che è attualmente in fuga, gli stiamo dando la caccia, non andrà lontano”.

In un’intervista al francese Paris Match, il presidente ha anche ammesso qualche responsabilità. “Polizia e intelligence non sono stati abbastanza sistematici per garantire la sicurezza del museo”.
Essebsi ha anche detto che “la Tunisia non sarà mai governata dalla sharia e che resta un porto di democrazia”.

Mentre i terroristi invitano a colpire ancora i turisti, il musicista italiano Enrico Rava con il suo quintetto Tribe non annullerà il concerto previsto martedì a Tunisi. “Non possiamo lasciare la Tunisia da sola”, ha detto il jazzista.