Tunisi: un video conferma che gli attentatori del Museo del Bardo indossavano cinture esplosive

Tunisi: un video conferma che gli attentatori del Museo del Bardo indossavano cinture esplosive
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Con determinazione e calma. Così hanno agito i due attentatori responsabili dell’attacco al Museo del Bardo di Tunisi, in cui sono morte 21 persone

PUBBLICITÀ

Con determinazione e calma. Così hanno agito i due attentatori responsabili dell’attacco al Museo del Bardo di Tunisi, in cui sono morte 21 persone. A rivelarlo le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, rese pubbliche dal governo.

I due terroristi, che si erano addestrati in Libia oltre ad essere armati di kalashnikov, indossavano cinture esplosive.

Hatem al-Khachnaoui, di 26 anni e Yassine Laabidi, di 20, sono stati colpiti dalle forze di sicurezza prima di farsi esplodere.
Per le famiglie degli attentatori oltre al dolore lo choc.

“Il nostro ragazzo- dice Ana, un’amica della famiglia dell’attentatore più giovane – ha ucciso e siamo addolorati per tutte le persone che hanno perso la vita. Ma anche questo nostro figlio è una vittima. Bisogna trovare le persone che lo hanno trascinato in questa azione. Andate nelle moschee, mettete sotto controllo le moschee “.

Le autorità tunisine hanno arrestato fino ad ora 20 persone per l’attentato. Dieci sono sospettati di essere direttamente coinvolti nell’attacco.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tunisia: oltre 20 persone arrestate per l'attentato al museo del Bardo

Tunisia: fondamentalismo attacca il laboratorio democratico del mondo arabo

Ucraina orientale: la vita tra bombe, aiuti umanitari e disperazione