ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vittoria schiacciante del fronte europeista alle legislative ucraine

Vittoria schiacciante del fronte europeista alle legislative ucraine
Dimensioni di testo Aa Aa

Stravincono i filo-occidentali nelle ellezioni parlamentari ucraine, ma ora la posizione del Presidente Petro Poroshenko in vista di una soluzione negoziata del contenzioso con la Russia si fa meno facile.

A prendere il sopravvento sono soprattutto i partiti meno propensi a discutere con Mosca e con i separatisti filo-russi delle regioni orientali del Donbass.

In compenso escono dal parlamento per la prima volta i comunisti. Sotto la soglia di sbarramento anche gli ultranazionalisti xenofobi del partito Pravi Sektor, che erano stati al centro della rivoluzione di Maidan.

Il partito del presidente Poroshenko, filo-occidentale moderato, esce indebolito rispetto alle aspettative. Secondo gli exit poll si attesterebbe al 23%. Sperava di ottenere il 30%.

In compenso i suoi alleati vanno molto meglio del previsto e gli permetteranno di formare una coalizione dalla maggioranza estremamente ampia.

A farsi largo sono soprattutto volti nuovi.
I grandi vincitori sono i Popolari del primo ministro Arseni Yatseniuk, ed i cristiano democratici del Sindaco di Leopoli Andreiy Sadovyi.

Entrambe giovani, riformatori, fortemente filo-occidentali e poco favorevoli a cedere terreno di fronte a Mosca ed ai separatisti filo-russi delle regioni orientali del Dombass.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.