EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sochi: le Pussy Riot denunciano la violenza degli agenti cosacchi

Sochi: le Pussy Riot denunciano la violenza degli agenti cosacchi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Le Pussy Riot accusano la milizia cosacca di averle aggredite con i frustini, durante un tentativo di esibirsi in un concerto improvvisato (e non autorizzato) a Sochi.

Dopo aver iniziato a urlare un brano anti-Putin, le ragazze sono state disperse dagli agenti cosacchi, che non fanno parte dell’esercito nè della polizia ma sono stati spostati dalla tradizionale guardia alla frontiera a compiti d’assistenza alla polizia in occasione delle Olimpiadi invernali.

Invece dei manganelli, la milizia ha in dotazione dei frustini.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: espulso addetto militare ambasciata britannica, per Mosca è "persona non grata"

Russia, via ministro Shoigu, nominato Belousov: Putin cambia la difesa durante offensiva in Ucraina

San Pietroburgo, autobus precipita in un fiume