EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cina, accuse di corruzione a Sanofi

Cina, accuse di corruzione a Sanofi
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Il gruppo francese Sanofi, prima azienda framaceutica di Francia, ha fatto sapere di prendere ‘‘seriamente’‘ le denunce attribuite a un cittadino cinese, che ha accusato a mezzo stampa l’azienda di aver pagato 1,7 milioni di yuan di tangenti (oltre 200mila euro) a 503 medici cinesi, in 79 ospedali, per mantenere indebitamente alti i prezzi dei suoi prodotti. Il giornale che ha pubblicato le rivelazioni, il “21st Century Business Herald”, afferma che la fonte sarebbe un ex-dipendente della stessa Sanofi.
Il giorno dopo l’ imposizione di multe senza precedenti a sei multinazionali agro-alimentari, le autorità cinesi minacciano ora nuove e più severe multe contro aziende straniere accusate di violare la legge. Mercoledì la Commissione Nazionale per lo Sviluppo e le Riforme ha inflitto multe per un totale di oltre 80 milioni di euro a Biostime, Mead Johnson, Dumex, Abbott Friesland e Fonterra, sospettate di ‘‘pratiche monopolistiche’‘.
La polizia cinese aveva, nei giorni scorsi, arrestato quattro dirigenti della società farmaceutica britannica GlaxoSmithKline, per aver pagato fino a tre miliardi di yuan di tangenti a funzionari e medici per sei anni tramite le agenzie di viaggio cinesi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi2024, gli investigatori perquisiscono gli uffici degli organizzatori delle Olimpiadi

Giovanni Toti ai domiciliari: il presidente della Liguria è accusato di corruzione

Ucraina: arrestato e poi rilasciato su cauzione il ministro dell'agricoltura Mykola Solsky