Cop15 per la Biodiversità, Guterres incontra i giovani di tutto il mondo

AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Paul Chiasson/AP
Di Euronews

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha incontrato i giovani di tutto il mondo per discutere di biodiversità, alla vigilia dell'apertura della conferenza della Cop15 a Montreal, in Canada.

Quasi 200 Paesi cercheranno di elaborare un nuovo quadro globale per scongiurare un'estinzione di massa di fauna e flora e proteggere la natura, inclusa una proposta di rendere area protetta entro il 2030 il 30% del territorio mondiale e il 30% degli oceani.

"La conversazione in sé ha dei punti interessanti - dice Swetha Stotra Bhashyam, Global South Focal Point for the Global Youth Biodiversity Network - ma si notano anche discordanze tra il modo in cui i giovani pensano e alcune delle cose chiave di cui il mondo sta parlando.

Ad esempio, il 30% di prospettiva e le soluzioni incentrate sulla natura, che sono cose su cui i giovani hanno opinioni diverse".

Paul Chiasson/AP
AP PhotoPaul Chiasson/AP

"Ieri - afferma invece Frédérick Chir, SETHY Foundation in Quebec - abbiamo avuto Valérie Plante (sindaca di Montreal), il ministro della Cultura e oggi il ministro dell'Ambiente e il segretario generale dell'ONU, quindi per noi giovani c'è l'impegno dei politici che decidono".

Tuttavia, è improbabile che i delegati ai colloqui sulla biodiversità abbiano vita facile alla conferenza: sin dall'inizio, il discorso di apertura del primo ministro canadese Justin Trudeau è stato interrotto da manifestanti del posto che, con l'ausilio di striscioni, auspicavano la fine dell'invasione delle proprie terre.