This content is not available in your region

Il Mediterraneo che brucia: 65 morti in Algeria, altri 3 in Italia

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  Ansa, Ap
Il Mediterraneo che brucia: 65 morti in Algeria, altri 3 in Italia
Diritti d'autore  Fateh Guidoum/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved   -  

65 morti in Algeria per gli incendi, tra cui 28 soldati. Probabilmente perché male equipaggiati per fronteggiare le fiamme. Il presidente ha dichiarato un lutto di 3 giorni. Da lunedì le fiamme stanno divorando le montagne boscose nella regione berbera di Cabilia, a est di Algeri, distruggendo case, uliveti e bestiame.

In fiamme l'Aspromonte

Giornata da dimenticare anche per l'Italia. Due morti in Calabria, uno in Sicilia, che si aggiungono alle altre due vittime dell'Aspromonte dei giorni passati. In Campania un uomo è in gravi condizioni.

È la Calabria la regione con il più alto numero di interventi. Le fiamme hanno circondato il santuario della Madonna dei Polsi - tristemente famoso per i raduni di 'ndrangheta - dove si trovavano centinaia di pellegrini, messi in salvo dai pompieri.

La Grecia lotta ancora con le fiamme

Centinaia di vigili del fuoco provenienti da tutta Europa e dal Medio Oriente stanno lavorando fianco a fianco con i greci per contenere le fiamme nell'isola di Evia e nella regione meridionale del Peloponneso. Gli incendi sono scoppiati la scorsa settimana dopo un'ondata di caldo record. Migliaia le persone evacuate.

La Turchia è divisa in due

Fiamme a sud. Alluvioni a nord. Le forti piogge hanno provocato almeno due dispersi. Gli elicotteri sono intervenuti per soccorrere le persone bloccate sui tetti nelle province costiere del Mar Nero di Bartin, Kastamonu, Sinop e Samsun.