ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Stallo politico in Spagna: nel giorno della fiducia a Rajoy, Psoe conferma no

mondo

Stallo politico in Spagna: nel giorno della fiducia a Rajoy, Psoe conferma no

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Per Mariano Rajoy nessuna speranza di ottenere la maggioranza nel primo voto di fiducia al Congresso di Madrid.

Il premier uscente e incaricato lavora per la seduta – cruciale – del 2 settembre, quando servirà la maggioranza semplice. L’esecutivo Popolari-Ciudadanos ha bisogno di 11 astensioni per vedere la luce.

Ma i socialisti sembrano compatti e Pedro Sanchez accusa il leader del Partito Popolare dello stallo politico: “La novità, non dal 26 giugno, ma dal 20 dicembre scorso, è che, per la prima volta nella storia della nostra democrazia, il candidato della prima forza politica non è in grado di ottenere il sostegno che gli consenta di avere la fiducia e di garantire la governabilità – ha detto Sanchez – Questa incapacità, signor Rajoy, è esclusivamente sua e nessun altro è responsabile di questo”.

L’opposizione, con Podemos in testa, è molto critica nei confronti di Rajoy per i casi di corruzione che hanno coinvolto i Popolari e i tagli attuati negli ultimi quattro anni.

“Ho capito perfettamente tutte le parte del no. Quella del no, no, no – ha replicato il leader conservatore – Ma il partito del no non l’ha capito. Ho capito, tranquillizzatevi”.

Diversi analisti spagnoli prevedono che Rajoy venga sconfitto anche nel secondo voto di fiducia di venerdì, ma non escludono che ritenti di ottenere il via libera del parlamento dopo le elezioni basche e galiziane del 25 settembre. I risultati potrebbero spingere i socialisti verso l’astensione.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo