EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Parigi: Banksy all'asta ma stavolta non si autodistrugge

Parigi: Banksy all'asta ma stavolta non si autodistrugge
Diritti d'autore 
Di Stefania De Michele
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nelle sale di Artcurial nessuna sorpresa: l'artista vende alcune delle sue opere più famose.

PUBBLICITÀ

Parigi val bene un Banksy. Anzi ne vale tre, tutti arrivati integri nelle mani degli acquirenti. Non come da Sotheby's a Londra, dove l'artista - che si oppone da sempre agli eccessi del mercato dell'arte - aveva programmato l'autodistruzione della sua "Bambina con palloncino", appena battuta per un milione e 200 mila euro.

Nelle sale di Artcurial sugli Champs-Elysées per l'asta dedicata a 100 opere della street e urban art, Bansky non ha stupito, se non con le sue opere.

La piu costosa delle tre, la serigrafia "Stop & Search" che dà il nome all'asta, è stata venduta al prezzo di 50.000 euro.

L'opera "Barattolo di zuppa" è stata invece battuta per 36.000 euro.

La dominante e irriguardosa Queen Vic, stivali, minigonna e scettro del potere, con la quale l'artista denunciava le posizioni della Regina Vittoria sull'omosessualità, è invece costata 9.000 euro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi: ambulanze, protesta in autostrada

"Tutto del Classic Violin Olympus è unico!": l’intervista a Pavel Vernikov

In mostra alla Saatchi Gallery il volto mutevole della fotografia di moda