EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Johnny lo zingaro condannato a 3 anni e 4 mesi per evasione

Dopo un permesso premio non tornò più nel carcere di Sassari
Dopo un permesso premio non tornò più nel carcere di Sassari
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SASSARI, 06 LUG - Giuseppe Mastini, alias Johnny lo zingaro, è stato condannato oggi dal Tribunale di Sassari a 3 anni e 4 mesi per evasione. Mastini, che in aula era difeso dall'avvocato Silvio Toccafondi, sta scontando un ergastolo e il 5 settembre del 2020 uscì con un permesso premio dal carcere di Bancali, a Sassari. Non fece più rientro e gli agenti della Squadra mobile della Questura sassarese lo riacciuffarono dopo dieci giorni di latitanza: era nascosto in un casolare di campagna a pochi chilometri dalla città. La Procura ha chiesto per lui una pena di 2 anni, ma il giudice è stato più severo e nel primo pomeriggio di oggi ha emesso la sentenza con la condanna a 3 anni e 4 mesi. Sotto processo sempre a Sassari ci sono anche i cinque presunti complici dell'ergastolano, per i quali la pm Enrica Angioni ha solleciotato un totale di 15 anni di reclusione. Si tratta della compagna di Mastini, Giovanna Truzzi, e di altri 4 presunti fiancheggiatori: Gabriele Grabesu, Cristian Loi, Roberto Fois e Lorenzo Panei, il proprietario della villetta in cui si era rifugiato Johnny lo zingaro dopo l'evasione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania, Scholz: gestire meglio rimpatri, scuse a Varsavia per migranti afgani lasciati al confine

Putin a colloquio con Kim Jong-un in Corea del Nord, verso la firma dell'accordo per il partenariato

Le notizie del giorno | 19 giugno - Mattino