EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

altempo: Provincia Pesaro, emergenza per 7 Comuni non basta

Presidente, si rischia l'isolamento dell'entroterra
Presidente, si rischia l'isolamento dell'entroterra
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PESARO, 26 MAG - "Del tutto insoddisfatto" il presidente della provincia di Pesaro Urbino Giuseppe Paolini del provvedimento approvato dal Consiglio dei ministri nella serata di ieri. "I danni sul territorio, oltre all'alluvione e agli allagamenti, si sono registrati per gran parte nell'entroterra. Abbiamo 76 strade provinciali franate - spiega il presidente -, con esondazioni, smottamenti, cedimenti delle carreggiate. Servono 25 milioni, è la stima che avevamo trasmesso alla Protezione civile. Ci chiediamo come facciamo a sistemarle se arriva un contributo di quattro milioni per sette Comuni in tutto. Rischiamo l'isolamento nelle aree interne. Ho parlato con molti sindaci in queste ore e c'è grande preoccupazione. È questo lo stato d'animo che accomuna i territori esclusi". "Speriamo che siano riviste le cose aggiunge -, perché altrimenti sarà molto difficile andare avanti. La Regione, con il presidente Francesco Acquaroli, ci ha in ogni caso assicurato il suo interessamento per fare rientrare nello stato di emergenza il maggior numero di Comuni». Le 76 strade danneggiate interessano i comuni di Gabicce Mare, Pesaro, Monte Cerignone, Macerata Feltria, Lunano, Pietrarubbia, Sassocorvaro Auditore, Urbino, Pergola, Fossombrone, Colli al Metauro, Terre Roveresche, Acqualagna, Fermignano, Montefelcino, Mombaroccio, Tavullia, Vallefoglia, Montelabbate, Piandimeleto, Mercatino Conca, Montegrimano Terme, Cagli, Apecchio, Tavoleto, Belforte all'Isauro, Pergola, Isola del Piano, Cantiano, Piobbico, Urbania, Sant'Angelo in Vado, Sant'Ippolito, Fratte Rosa, Mercatello sul Metauro, Fano, Mondolfo, San Costanzo, Mondavio e Cartoceto. Lo stato di emergenza è stato riconosciuto per i comuni di Fano, Gabicce Mare, Monte Grimano Terme, Montelabbate, Pesaro, Sassocorvaro e Urbino.ella fonte. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: scontro tra Gantz e Netanyahu, morti oltre 80 palestinesi e due soldati israeliani

Georgia: la presidente Zourabichvili pone il veto alla 'legge russa'

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste, perché Parigi accusa l'Azerbaijan