EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Domenica a Predappio un corteo ricorda la morte di Mussolini

La nipote: 'Il 25 aprile sono arrivate circa 300 persone'
La nipote: 'Il 25 aprile sono arrivate circa 300 persone'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 27 APR - Con le polemiche del 25 aprile non ancora sopite, domenica a Predappio, paese della collina forlivese dove nacque ed è sepolto Benito Mussolini, torna un appuntamento destinato a far discutere: come ogni anno, nell'ultima domenica di aprile, si ritroveranno i nostalgici del fascismo per commemorare l'anniversario della morte, con il corteo che dalla piazza del paese raggiungerà il cimitero di Sant'Antonio dove si trova la cripta di Mussolini. "Noi - dice all'edizione forlivese del Resto del Carlino Orsola Mussolini, pronipote del duce, che insieme ad altri parenti ha promosso la riapertura della cripta - non siamo state contrarie a dare il nostro assenso. Però non l'abbiamo né organizzato né pubblicizzato. Staremo all'interno del cimitero, della cripta e basta". Come riporta il giornale è cambiata l'organizzazione: a depositare in questura le comunicazioni del corteo non è stato Mirco Santarelli, ex responsabile degli Arditi d'Italia di Ravenna che ha lasciato l'incarico per contrasti con i dirigenti romani, ma Angela Di Marcello, persona vicina alle pronipoti del duce, Orsola e Vittoria, che sono state le principali fautrici della riapertura della cripta, spesso al centro delle polemiche per il turismo in camicia nera nel paese romagnolo. "Il 25 aprile - dice la nipote di Mussolini - la cripta è stata visitata da 300 persone. Per domenica ci aspettiamo molti partecipanti, ma meno che ad ottobre per il centenario della marcia su Roma. Poi d'estate tutti i giorni, anche durante i feriali, arriva gente da tutta Italia e anche dall'estero a vistare la tomba del bisnonno Benito". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La notte di mezza estate: origine, adattamento cristiano e celebrazioni in tutto il mondo

Grecia: gli esperti mettono in guardia i turisti dai rischi delle ondate di calore

Russia: un anno fa l'ammutinamento del capo della Wagner Yevgeny Prigozhin